Bird Woman: Gian Franco Spotti (Italian translation)

Donna  Alata

Mentre camminavo sulla rive del Lago del Desiderio,
Il mare perduto di Kasmere,
La Donna Alata si avventò sulla mia spalla
E mi sussurrò all’orecchio.

Il mio sangue raggelò quando la vidi,
I suoi lunghi capelli lisci che sanno di mare
I suoi occhi freddi come mari senza sole
La sua bocca una sottile linea rossa

La luna pallidamente rapita in cielo
Mentre mi stringeva al suo petto
E girò i suoi occhi selvaggi color fumo di pistola
Verso le Isole della Maledizione.

Le sue ali si spiegarono e verso l’alto volammo
Nel nero abisso
La sua stretta era forte, i suoi artigli freddi,
Il suo respiro il bacio di un lebbroso

Paura e vertigini! E poi
Giù verso il suo castello piangente
Sull’isola di Lalàra
Nel Lago di Cristallo di Ghiaccio

Mi tenne in una gabbia sospesa
Legato ad una catena  color rubino
E mi portò uno strano pane bianco per mangiare
E calici di ottima pioggia

Non ti lascerò andare, ringhiò
Finché non avrai imparato a sognare
Solo me, e non sarai il mio schiavo
Nella Città delle Grida

Ti terrò qui per sempre
Nel mio reame del crimine
Il mio bambolotto e il mio giocattolo
Fino all’ultimo dei giorni

Imparerai a trovare un piacere
Nei pozzi più profondi del dolore
Finché non ci sarà un urlante
Buco di tenebra nella tua mente!

Salì nella mia gabbia furiosa
E mi frustò con i suoi capelli
E mi scagliò la rosa rosso-sangue

Dalla sua bocca crudele

E offrì le mele avvelenate
Dei suoi seni con delicati sospiri
E aprì le fontane del piacere
Fra le sue cosce piumate

Finché il gonfiore in lei scoppiò
Come un cervello con un colpo di pistola
Sull’isola di Lalàra
Nel Lago di Cristallo di Ghiaccio

Ora la luna è sospesa alta nel cielo
O guai fosse sospesa all’inferno!
Come la luna in un dipinto di un pazzo
Vista da una cella imbottita.

Lasha Darkmoon’s Birdwoman, translated by Gian Franco Spotti
Like this? Share it now.
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on RedditShare on TumblrBuffer this pageEmail this to someonePrint this page