Magic Kingdom: Gian Franco Spotti (Italian translation)

Regno  Magico

Ho versato le mie lacrime per i fulgidi
ruscelli di Sion divenute rabbia
con teschi di mirra e scorpioni
nel sonno dei re in una gabbia
poiché sono il sole Tiphareth
e lecco le loro ferite per due soldi

Ho versato le mie lacrime per le dolenti
stelle della giovinezza divenute pietre
con occhi di vetusta brama
nella città dei tristi ritrovi
poiché sono la lussuria degli angeli
e fecondo i loro soli e le loro lune

Ho versato le mie lacrime per gli eterni
millenni di sangue divenute corna
con trame d’inverno e di estate
nel trance dell’ancora inesistente
poiché sono dell’Eden il serpente
e do alla rosa la sua spina

Ho versato le mie lacrime per il ferito
lamento dei grembi divenute ali
con le campane che suonano a morto
nelle corti dei deliranti monarchi
poiché sono il condannato finché le trombe
non trasformeranno gli stracci in anelli

Ho versato le mie lacrime per l’Eterno
giardino del dolore senza Dio
con soli e lune di Carmel
sulla festa della verga insanguinata
poiché sono l’Albero dell’Estasi
e cresco nei pressi di rossi mari di sangue

Ho versato le mie lacrime per gli angeli
stanchi di piaceri e di dolori
con occhi e lingue impauriti
nella canto di musicali cloache
poiché sarò il dannato finché le tue lodi
non laveranno il mondo dalle sue macchie

Lasha Darkmoon’s Magic Kingdom, translated by Gian Franco Spotti
Like this? Share it now.
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on RedditShare on TumblrBuffer this pageEmail this to someonePrint this page